Regolamento di mostra concorso

Art. 1 – Norme generali

L’evento modellistico sarà strutturato in mostra concorso con formula “open” (cioè a graduatoria aperta), avente premi in oro, argento o bronzo (più eventuali attestati di merito e premi speciali), e mostra non competitiva. Il partecipante potrà liberamente aderire all’una e/o all’altra con i suoi modelli.
Le opere saranno esposte con un segno distintivo esclusivo per quelle partecipanti al concorso, per favorire il compito della giuria.
Le opere esposte potranno essere corredate da un cartellino esplicativo storico-tecnico a cura dell’autore/espositore, che se riportante il nome del modellista iscritto al concorso verrà però, se possibile, coperto durante il lavoro di valutazione da parte della giuria.
Compatibilmente con lo spazio disponibile, sarà possibile l’esposizione non competitiva di display e singoli modelli appartenenti a collezioni, concordata con l’organizzazione.
Non esistono limitazioni relative a numero di premi da assegnare, ripartizioni in branche e categorie, numero minimo di partecipanti per categoria.
Non potranno rientrare nel concorso i pezzi esposti dagli organizzatori e quelli che abbiano ottenuto premi nelle precedenti edizioni della stessa manifestazione (salvo se partecipanti in precedenza per la tipologia “work in progress” a concorso). I modelli dei giudici potranno partecipare al concorso solo nelle categorie in cui gli stessi giudici non prestino la loro opera valutativa.
Firmando la scheda di iscrizione, il partecipante accetterà in ogni parte il presente regolamento e il relativo bando di concorso.

Art. 2 – Norme di iscrizione

La quota di iscrizione è indicata nel bando di concorso.
Livelli di partecipazione: sono previsti i seguenti livelli di partecipazione al concorso:
– J) Juniores (modellisti minorenni);
– B) Beginner (modellisti maggiorenni, alle prime esperienze di concorsi, che non abbiano ancora vinto premi a livello nazionale);
– S) Standard (modellisti esperti, già vincitori di almeno un bronzo in concorsi nazionali);
– M) Master (modellisti che nei concorsi nazionali o internazionali, partecipando come “standard”, abbiano conseguito almeno due ori, oppure già partecipanti e premiati a questo livello).
Il partecipante dovrà indicare autonomamente nella scheda di iscrizione il proprio livello, ma gli organizzatori si riservano la facoltà di spostarlo nel livello ritenuto più adeguato in relazione all’esperienza e ai riconoscimenti ottenuti in passato dal concorrente.
Il modellista potrà iscriversi, nello stesso concorso, all’interno di una branca, come Master in una categoria e Standard in un’altra solo se, a giudizio degli organizzatori, la differenza fra le due categorie lo giustifica (ad esempio figurini in scala 1/35 e figurini piatti o navi in plastica e navi in legno). Diversamente, il concorrente iscritto quale Master potrà concorrere anche come Standard solo in altra branca e non in categorie diverse della stessa branca.
L’iscrizione al concorso è possibile nelle seguenti modalità:
· On-line: seguendo le istruzioni riportate nel sito www.ump.pg.it
· In loco venerdì 22 ore 9-13 e 15-19, sabato 23 ore 9-13
Al momento dell’iscrizione verrà fornito il codice di concorso univoco per ogni opera partecipante, il quale dovrà essere chiaramente apposto sia sul modello che sul relativo imballo al fine di agevolare le operazioni di consegna e ritiro modelli. L’organizzazione non si ritiene responsabile in alcun modo dei modelli (provenienti da navetta e non), le cui parti (basi, accessori ecc. ) non sono tutte contenute nel medesimo imballo o comunque correttamente identificate.

Art. 3 – Giudizio dei modelli

La giuria sarà composta da 3 modellisti esperti per ogni branca e categoria, membri dell’UMP ed esterni. Il giudizio della giuria sarà insindacabile e inappellabile.
Il sistema di giudizio, come detto in precedenza, sarà quello comunemente definito come formula “open”, a graduatoria aperta.
I partecipanti potranno chiedere all’organizzatore chiarimenti sulla valutazione delle proprie opere ed eventuali consigli, ma solamente dopo la chiusura dell’evento e astenendosi da esternazioni o altre forme di protesta che possano ledere il corretto svolgimento e il prestigio della manifestazione.
Saranno sempre favorite la trasparenza e la pubblicità dei giudizi.

Art. 4 – Definizioni

A titolo informativo ed esplicativo, vengono fornite le seguenti definizioni:
– BRANCA: insieme generale di modelli che riproducano soggetti simili per tipologia tecnica o di altra natura, ad esempio aeromobili, veicoli militari, veicoli civili, mezzi astronautici, navi, figurini.
– CATEGORIA: suddivisione della branca secondo la scala (o le dimensioni per molte categorie di figurini, ad esempio 54 mm) o altri fattori storici o tecnici (ad esempio biplani della prima guerra mondiale in scala 1:72).
– MODELLO (eventualmente denominato FIGURINO, anche con cavallo o simili): riproduzione singola con o senza piedistallo o basetta, anche se collocata in una limitata e semplice ambientazione scenografica. Un mezzo (militare terrestre, navale, aereo e altro) senza basetta o con basetta semplice o piedistallo e con a bordo un figurino non è considerato scenetta o diorama. Nel caso dei figurini può essere iscritto come modello singolo anche l’ambientazione recante due figurini che saranno valutati come pezzo unico (e non scenetta).
– SCENETTA: piccola composizione con limitata ambientazione scenografica, contenente almeno tre figurini interi.
– DIORAMA: ambientazione scenografica contenente in alternativa:
a – almeno una unità (mezzi militari, aerei, navali e simili) con almeno due figurini presenti:
b – un’ambientazione scenografica molto complessa, qualunque sia il numero di modelli e/o di figurini.
– WATER LINE: modello navale riprodotto alla linea di galleggiamento, senza base o su base contenente semplice ambientazione in acque ferme: ogni elemento esterno al modello lo qualifica invece nella categoria diorami (scie di navigazione, scarichi di sentina e piccoli elementi di contorno inclusi)..

Art. 5 – Branche e categorie

Si veda l’elenco riportato nel bando di concorso.

Art. 6 – Varie

Gli organizzatori si riservano il diritto di fotografare e filmare le opere esposte ai fini di documentare la manifestazione su pubblicazioni e siti web, ma senza alcun scopo di lucro.
Il bando di concorso e il regolamento della manifestazione modellistica saranno esposti in maniera ben visibile all’interno della sede espositiva.
Gli organizzatori avranno la facoltà di non esporre modelli eccessivamente fragili, troppo pesanti o ingombranti oppure che a loro insindacabile giudizio possano offendere la sensibilità del pubblico